Da quando esistono le reti wireless, cioè le connessioni senza fili, ci sono sempre delle persone che, fingendosi hacker per qualche ora, tentano di entrare nelle connessioni altrui per sfruttare il tutto a proprio piacere, collegandosi su siti internet senza pagare nemmeno un euro.

Se ti senti in pericolo per questo motivo e desideri scoprire come trovare una rete Wireless, oggi ti faccio notare che esiste un programma chiamato Wireshark che serve proprio a questo. Esso è un po’ complicato da usare per chi non mastica al meglio questo settore, ma la sua interfaccia e le opzioni che ti offre sono davvero semplici. Che aspetti a provare?

Prima di installare Wireshark e trovare una rete Wireless, ti avviso che hai anche bisogno di scaricare un altro componente aggiuntivo, chiamato WinPcap, senza il quale il programma in questione non potrebbe funzionare nel modo corretto. Quindi, prenditi qualche minuto di tempo per realizzare le operazioni.

Quando hai installato entrambi i software apri il software tramite Start – Tutti i programmi – Wireshark (oppure facendo clic sull’icona che hai inserito come collegamento sul desktop) ed apri la sezione Capture options. Da lì, seleziona la scheda della rete del tuo PC tramite il menù con il nome Interface.

Accertati che la scheda sia quella corretta, altrimenti non riuscirai a trovare i dati che ti interessano. Inserisci il segno di spunta vicino alla frase Capture packets in promiscuous mode così da riuscire a scovare ogni interessante dettaglio di chi è collegato tramite la tua rete.

Adesso devi solamente far clic su Start per iniziare il processo (è l’icona che puoi vedere in basso a destra). Ora vedrai una finestra in cui sono elencati i dettagli con i relativi eventi, le date, le ore e così via; per vedere ciò che ti interessa devi solo cliccare su una riga, anche se i dati che vedrai sono difficilmente comprensibili per un normale utente.

Un tuo amico ti ha chiesto di dargli la password del tuo WiFi per potersi connettere ad internet tramite il suo smartphone, ma tu non hai la più pallida idea di quale sia la password dato che nel tuo cellulare la connessione avviene in automatico. Non temere, esiste una soluzione abbastanza semplice per scoprire come trovare la propria password WiFi. Il programma che fa al caso tuo prende il nome di WirelessKeyView.

WirelessKeyView è un programma utile proprio per memorizzare le password che vengono inserite nel computer. Hai scritto una password per la tua connessione ed ora non la ricordi più? Ci pensa WirelessKeyView a ricordartela usando un registro che memorizza tutte le password digitate sul PC. Per poter utilizzare questo servizio bisogna disporre dell’account da amministratore.

WirelessKeyView è un servizio che non richiede neppure l’installazione, pertanto lo potrai portare sempre con te usando una chiavetta USB. Una volta che avvi il programma dovrai prendere nota dei numeri espressi in codice esadecimale o in codice ASCII, a seconda della cifratura della tua rete WiFi che hai impostato in precedenza. I codici sono formati sia da lettere sia da numeri nella maggior parte dei casi.

Puoi scaricarlo in maniera del tutto gratuita dal sito web ufficiale Nirsoft.net. Scorri la pagina e fai clic sul link Download WirelessKeyView 32-bit che trovi situato in basso. In alternativa puoi cliccare anche su Download WirelessKeyView 32-bit without command-line support se il tuo sistema è a 32 bit oppure su Download WirelessKeyView for x64 se il tuo sistema è a 64 bit. Tutte le versioni di WirelessKeyView sono completamente gratuite e facili da usare.

Esiste pure un altro metodo per trovare la propria password WiFi che non richiede alcun download di programmi esterni. Non devi far altro che cliccare sull’icona di rete che trovi in basso a destra (vicino a dove è scritto l’orario su Windows), premi con il tasto destro del mouse su di essa e scegli la voce Proprietà. Dal menù che compare, seleziona la voce Mostra Password e vedrai l’intera password della tua connessione.

Hai mai sentito parlare dell’indirizzo IP? Si tratta di un indirizzo con il quale è possibile rintracciare un dispositivo connesso alla rete in men che non si dica. Ci sono numerosi servizi che ti permettono di trovare il proprio indirizzo IP, pertanto mettiti comodo e leggi quali sono le mie indicazioni. Non ti preoccupare, questi strumenti sono completamente gratuiti e non richiedono alcun download nel tuo PC.

Conoscere l’indirizzo IP può essere alquanto utile per svariati casi: per velocizzare i download e gli upload nei programmi peer to peer, per attuare il controllo remoto da un computer differente etc. Per trovare il tuo indirizzo IP, non devi far altro che collegarti nel sito web WhatIP.com che provvede non solo a segnalare l’indirizzo, ma anche il provider della connessione, la città, la nazione, la regione e così via.

L’indirizzo IP lo trovi accanto alla voce Your IP address al centro della pagina. Vicino alla voce Country c’è la nazionalità da cui ti sei collegato, ad Organization il provider per la connessione ad internet, a City la città in cui ti trovi, a Region la regione e ad ISP nuovamente il provider. Il funzionamento del servizio on line, come puoi notare, è veramente semplice e non richiede passaggi aggiuntivi.

Ti ricordo che, questi siti, possono essere usati non solo tramite il computer, ma pure usando il proprio smartphone o tablet. Basta effettuare l’accesso per vedere i dettagli che hanno a che fare con la tua connessione ad internet. Ma se volessi trovare l’indirizzo IP di un dispositivo vero e proprio? No problem, basta seguire le procedure che trovi qui sotto.

Fai clic sull’icona di rete che trovi situata in basso a destra e scegli la frase Apri centro connessioni di rete e condivisione dal menù che compare. Adesso clicca sul nome della connessione (come ad esempio Connessione rete senza fili) per visualizzare le proprietà di quest’ultima. Se non trovi l’intera lista delle connessioni, fai clic su Visualizza connessioni di rete ed il gioco è fatto.

A questo punto, scegli il pulsante Dettagli e potrai notare il tuo IP accanto a Indirizzo IPv4. Quella appena descritta è la procedura per Windows, ma come funziona per Mac invece? Clicca sull’icona di rete che trovi collocata in basso a destra e scegli la voce Apri preferenze network per aprire la schermata che ti occorre. Seleziona il nome della connessione che stai usando e troverai l’indirizzo vicino a Connesso. Facile come bere un bicchier d’acqua, non è vero?

Ma lo sapevi che si può effettuare la medesima cosa usando il tuo iPhone, il tuo iPad o il cellulare con sistema Android? Per i dispositivi iOS, apri le Impostazioni ed entra nella sezione Wi-Fi. Pigia sulla (i) e trovi i dettagli sulla connessione. Per i dispositivi con sistema Android, invece, apri le Impostazioni e collegati nella scheda del Wi Fi. Esegui un tap sul nome della connessione e troverai le informazioni della rete.

Hai la necessità di convertire un file Word in un file con formato PDF sul tuo Mac ma non hai la minima idea di come fare? In realtà esistono numerosi programmi adatti a questo scopo, ma la maggior parte sono a pagamento ed alquanto complicati da usare. Stai perdendo le speranze a riguardo? Non temere, ho una soluzione che fa per te. Dammi qualche minuto che ti spiego come trasformare un file Word in PDF con Mac.

Forse ancora non lo sai, ma sul tuo computer con sistema Mac OS X sono presenti delle opzioni che ti danno modo di convertire i file Word in PDF in pochi e semplici passi. Credimi, non è così difficile come pensi, basta che ti prendi qualche minuto di pausa e leggi le indicazioni che sto per darti. Quindi, bando alle ciance e rimboccati le maniche, stiamo per cominciare!

La prima cosa da fare è aprire il documento che desideri convertire con un’applicazione qualsiasi, come ad esempio Word o Libreoffice, ed aprire la funzione di Stampa tramite il menù File che trovi situato in alto alla pagina. In alternativa puoi aprire la modalità per la stampa usando una combinazione di tasti. La combinazione da attuare è cmd + p.

Nella finestra successiva, scegli la voce PDF che trovi situata nel menù a tendina collocato in basso a sinistra e clicca su Salva come PDF. Scegli la cartella in cui desideri salvare il file modificato ed imposta i dettagli del file come il titolo, l’autore e l’oggetto. Dopo che hai compilato i vari campi del file, non devi far altro che cliccare su Salva per salvare le modifiche effettuate al file.

Se ci sono diversi file Word che devi trasformare in PDF, la procedura da seguire è leggermente diversa ma ti consente di risparmiare tempo e di lavorare su più file in un attimo. Seleziona i documenti che vuoi convertire usando il mouse e trascina le icone nella finestra di Anteprima che trovi collocata nella barra Dock del Mac. Usa le miniature dei file per ordinarli in base a come vuoi che siano stampati e premi cmd + p per aprire la funzione di Stampa.

Nella pagina successiva, scegli la voce PDF dal menù a tendina che compare e clicca su Salva come PDF per creare il file PDF che comprende tutti i file. Come vedi, è un vero e proprio gioco da ragazzi. Infine, l’ultimo metodo che ti consiglio di provare per trasformare i file Word e PDF in un altro formato prende il nome di Zamzar. Te ne ho già parlato in passato, ma è bene fare un riepilogo dato che ne vale assolutamente la pena!

Collegati nel sito web Zamzar.com e premi sul pulsante Choose Files che trovi situato al centro della schermata per scegliere i file da convertire. Dal menù Convert files to imposta il formato in cui convertire i file, come ad esempio il formato PDF, ed inserisci il tuo indirizzo email nel campo successivo. Per concludere fai clic su Convert.

Era da giorni che stavi lavorando su un documento con Microsoft Word che sei riuscito finalmente a concludere con successo. Prima di spedirlo ad i tuoi amici, vuoi essere sicuro che nessuno di loro riesca a modificare il file appena redatto. Tranquillo, non hai bisogno di inserire password e quant’altro, bensì devi semplicemente scoprire come trasformare un documento in PDF usando il programma di nome Microsoft Office.

Per terminare questa operazione, bisogna essere dotati della versione 2007 o superiore di Office. Se la tua versione è del 2003, recati nel sito web ufficiale di Microsoft ed avvia il download di quella recente. Fatto questo, clicca due volte sul file Word per avviarlo insieme a Word. Adesso, scegli la voce File dal menù situato in alto e seleziona Salva e invia dall’elenco che appare.

Scorri la lista fino a trovare la voce Crea documento PDF/XPS, seleziona il formato PDF dal menù a tendina Salva come e scegli la cartella in cui intendi salvare il nuovo file. Infine, fai clic su Pubblica per avviare l’esportazione del file modificando il suo formato. Non trovi le voci che ti ho appena indicato? Significa che devi installare il Componente aggiuntivo di Microsoft Office 2007 Salvataggio in formato PDF Microsoft.

Componente aggiuntivo di Microsoft Office 2007 Salvataggio in formato PDF Microsoft consente di esportare e salvare documenti in formato PDF in otto applicazioni di Microsoft Office 2007. Consente inoltre di inviare i file come allegati di posta elettronica in formato PDF in un sottoinsieme di tali applicazioni. Puoi eseguire il download di tale componente recandoti nel portale di Microsoft.com; il file è gratuito.