Vuoi farti invidiare dai tuoi amici mostrandogli le foto scattate durante le ultime vacanze? Fallo con stile, magari utilizzando DVD slideshow GUI. Si tratta di un programma gratuito che consente di creare DVD con slideshow ricchi di animazioni e musiche di sottofondo in maniera estremamente facile e rapida. Ecco come funziona.

Occorrente
Programma DVD slideshow GUI
DVD

Collegati sul sito Internet ufficiale di DVD slideshow GUI e fai click sulla voce Download che si trova nella parte sinistra della pagina. Nella pagina che si apre, clicca sulla voce DVD slideshow GUI version 0.9.2.7 che si trova al centro dello schermo per scaricare il programma sul tuo computer.

A scaricamento completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (DVDsGUI0927.exe) e, nella finestra che si apre, fai click sul pulsante Next. Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, mettendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement, e clicca prima su Next per cinque volte consecutive e poi su Install e Finish per terminare il processo di installazione ed avviare DVD slideshow GUI. Se durante procedura d’installazione vengono scaricati software aggiuntivi necessari per il funzionamento del programma, devi installare anche quelli seguendo le pratiche procedure guidate che si auto-avviano dopo il download (basta cliccare sempre su Next).

Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Add slides che si trova nella barra degli strumenti del programma (l’icona a forma di foto con il simbolo ” “), per selezionare le foto da visualizzare nel tuo DVD, fai click sul pulsante Add music (l’icona a forma di nota musicale con il simbolo ” “), per selezionare i file musicali da usare come sottofondo dello slideshow, e clicca su Author and burn to disk (l’icona a forma di CD in fiamme presente nella toolbar) per avviare la procedura di creazione del DVD. Attendi che il processo venga ultimato e, nella finestra che si apre (quella del programma ImgBurn), clicca sul pulsante Scrivi (collocato in basso a sinistra) per avviare la masterizzazione.

Questo che stiamo per presentarvi è senza dubbio uno dei programmi più simpatici e curiosi che esistano.
Nulla di straordinario, ma il servizio che offre merita qualche riga tutta sua.

Si tratta di KeyCounter, una piccolissima applicazione la quale non necessita di alcuna installazione (basta estrarla dopo aver scaricato l’archivio) e talmente piacevole nell’utilizzo tanto da richiedere meno di 10 secondi nell’impostazione dei settaggi.
KeyCounter, questo il nome dell’utility, è in grado di restituirci, relativamente ad un lasso di tempo stabilito da noi (che siano quindi secondi, minuti, ore o giorni), il numero delle volte che abbiamo battuto ciascun tasto della tastiera.

Possiamo scegliere se far monitorare le lettere dell’alfabeto o i numeri. Se tenere sotto controllo i tasti di direzione (le frecce) o quelli di punteggiatura, e così via. Inclusa ovviamente la possibilità di monitorare tutti i tasti.
Farà strano, una volta fermata l’esecuzione, osservare quante volte viene digitato un carattere senza che ce ne accorgiamo e notare quali sono i nostri ‘prediletti’ e quelli che invece trascuriamo un pò di più.

Non è un servizio immediatamente utile, ma è indubbiamente curioso da testare tant’è che chi scrive questo pezzo lo sta già facendo sotto lo sguardo indiscreto di KeyCounter.

Creare delle slideshow delle proprie foto da poter mostrare ad amici e parenti è un’attività che spesso richiede molto tempo e molta pazienza. Per ottenere un buon risultato poi bisogna avere già una certa dimestichezza con programmi che consentano di creare queste presentazioni.

PhotoStage è uno dei tanti programmi gratuiti reperibili in rete che ci consente di lavorare sulle nostre foto ed i nostri video per realizzare uno slideshow. Il programma è molto leggero e semplice da utilizzare e , nonostante presenti tutte le caratteristiche necessarie, lo sconsiglierei comunque a chi cerca un prodotto professionale.

Il funzionamento del programma è molto semplice. Possiamo inserire nell’ordine desiderato le nostre foto o video, aggiungere una base musicale (o direttamente la nostra voce registrandola con il microfono), adattare la durata di ogni singola slide alla musica, ma anche modificare le foto stesse per esempio ritagliandole.

Potremmo scegliere quale effetto di transizione applicare tra una foto e l’altra e, una volta concluso il nostro lavoro, salvare il tutto con un formato adatto ad Ipod, Psp, cellulare o Mac o di salvare direttamente il video su un DVD.

Come programma in definitiva è molto simile a Windows Movie Maker anche se supporta un maggior numero di formati audio e video.

Risulta essere finito il tempo degli schemini e delle mappe mentali rappresentati in modo lento e disordinato su decine di fogli volanti.
Più o meno a tutti sarà già capitato di dover rappresentare uno schemino di una lezione di Storia, una mappa concettuale per ricordarci meglio determinate cose, una semplice lista od uno schema per il brainstorming; quasi sempre i risultati sono foglietti disordinati che si perdono dopo pochi giorni o che diventano difficili da comprendere pure per noi stessi.

Grazie ad Xmind ora tutto questo lo puoi fare direttamente dal tuo Computer in modo rapido ed ordinato.

Xmind è un programma gratuito che ti consente di realizzare mappe diverse per ogni tipo di esigenza. Si possono rappresentare diagrammi a lisca di pesce, tabelle, calendari, organigrammi, diagrammi ad albero e mappe concettuali.

Potrai creare rami, sottorami, categorie, sottocategorie, frecce relazionali, note, etichette e molto altro.

Xmind inoltre ci consente di condividere con altre persone, nel caso in cui ne avessimo la necessità, le mappe appena create; allo stesso modo potremmo scaricare mappe già create e condivise pubblicamente da altri utenti, esattamente come per altri siti di condivisione come Youtube o flickr.

Sicuramente una valida alternativa a Freemind.

Da quando esistono le reti wireless, cioè le connessioni senza fili, ci sono sempre delle persone che, fingendosi hacker per qualche ora, tentano di entrare nelle connessioni altrui per sfruttare il tutto a proprio piacere, collegandosi su siti internet senza pagare nemmeno un euro.

Se ti senti in pericolo per questo motivo e desideri scoprire come trovare una rete Wireless, oggi ti faccio notare che esiste un programma chiamato Wireshark che serve proprio a questo. Esso è un po’ complicato da usare per chi non mastica al meglio questo settore, ma la sua interfaccia e le opzioni che ti offre sono davvero semplici. Che aspetti a provare?

Prima di installare Wireshark e trovare una rete Wireless, ti avviso che hai anche bisogno di scaricare un altro componente aggiuntivo, chiamato WinPcap, senza il quale il programma in questione non potrebbe funzionare nel modo corretto. Quindi, prenditi qualche minuto di tempo per realizzare le operazioni.

Quando hai installato entrambi i software apri il software tramite Start – Tutti i programmi – Wireshark (oppure facendo clic sull’icona che hai inserito come collegamento sul desktop) ed apri la sezione Capture options. Da lì, seleziona la scheda della rete del tuo PC tramite il menù con il nome Interface.

Accertati che la scheda sia quella corretta, altrimenti non riuscirai a trovare i dati che ti interessano. Inserisci il segno di spunta vicino alla frase Capture packets in promiscuous mode così da riuscire a scovare ogni interessante dettaglio di chi è collegato tramite la tua rete.

Adesso devi solamente far clic su Start per iniziare il processo (è l’icona che puoi vedere in basso a destra). Ora vedrai una finestra in cui sono elencati i dettagli con i relativi eventi, le date, le ore e così via; per vedere ciò che ti interessa devi solo cliccare su una riga, anche se i dati che vedrai sono difficilmente comprensibili per un normale utente.