TheBatchWatermarks è un programma della Smart watermark software che ha come compito principale quello di aggiungere testo a filigrana in modo semplice e rapido utilizzando un pannello di controllo molto intuitivo e versatile. Ottimo per chi vuole marchiare e proteggere le immagini.

Scarica il programma dal sito. Una volta che verrai autorizzato all’uso del programma ti ritroverai una schermata con varie opzioni e con un immagine centrale di preview.

Per inserire la foto da proteggere clicca sul bottone con sfondo verde che trovi in alto a sinistra della finestra e scegli i files che vuoi trattare, ripeti l’operazione per tutte le altre foto che vuoi inserire. Una volta che hai finito di aggiungere le foto seleziona quelle che vuoi editare e clicca sulla scritta Names e Comments per aggiungere i dettagli del watermark.

Con l’opzione in basso a destra puoi decidere di modificare la posizione del watermark, mentre cliccando su “use C Symbols” in alto a destra è possibile aggiungere alla filigrana il marchio di copyright.Cliccando su Output format e su Output Dimension puoi scegliere l’estensione del file (jpg, bmp ecc..) e le dimensioni della foto modificata.

Per finire il lavoro devi impostare la cartella di output, ovvero la cartella dove la foto modificata verrà salvata, clicca quindi su Output Folder e poi sul tasto verde Apply Watermark per avviare l’operazione di modifica. A questo punto avrai una foto salvata nella cartella che hai scelto grazie a Output folder, con il formato e le dimensioni prescelte grazie a Output format e Output Dimension con il watermark editato da te (modificando la scritta Names e Comments) e posizionato nella foto grazie a watermark position.

Grazie alla libreria musicale di Pinnacle Studio, sarà semplicissimo aggiungere una traccia audio ai tuoi filmati. Il sogno di ogni videoamatore è quello di personalizzare i propri filmati con colonne sonore d’effetto. Grazie alla bellissima libreria musicale SmartSound, puoi scaricare da Internet tantissime tracce audio libere e aggiungerle ai tuoi video.

Ecco come aggiungere un suono gentile ai tuoi video. Aggiungi al progetto una traccia video trascinandola col mouse sulla timeline e clicca due volte sulla traccia musicale, identificata dal simbolo di una chiave di violino. In questo modo si aprirà il pannello di gestione degli SmartSound. Alternativamente, puoi arrivarci dal menu Casella degli Strumenti/Genera Musica SmartSound.

Prima di scegliere la base musicale, aggiorna la libreria multimediale, in modo di avere più basi musicali a disposizione e che si possono adattare al video. Dopo che ti sei collegato a internet, clicca sul pulsante SmartSound, apri il tab Internet e scegli l’opzione Chech For Updates Now. Attendi che il programma verifica la presenza di aggiornamenti e clicca su Update per scaricarli.

Una volta terminato l’aggiornamento non ti resta che continuare l’operazione, selezionando una traccia audio: per scegliere il genere di appartenenza, clicca sul menu a tendina Ambito e individua una delle possibili alternative che hai a disposizione. Per ascoltare la traccia, selezionala e premi il pulsante Anteprima. Al termine, clicca sul pulsante Aggiungi al filmato per inserirla sulla timeline.

Quando ti è necessario disinstallare un programma sei costretto a fare tanti clic e aprire diverse finestre di Windows fino ad arrivare all’elenco delle applicazioni installate. Con il programma “Menu Uninstaller “puoi invece abbreviare tutti questi passaggi cliccando semplicemente con il tasto destro del mouse sull’icona di un programma per far partire automaticamente la disinstallazione.

Scarica e installa Menu Uninstaller dal sito. Prima di dare corso all’installazione dovrai chiudere tutte i programmi e le applicazioni aperte, altrimenti sarai costretto a riavviare il computer. Il file da scaricare è nel formato compresso.zip, perciò dovrai prima decomprimerlo e poi fare clic sul file “setup.exe” presente all’interno della cartella decompressa.

Una volta fatto doppio clic sul file “setup.exe” ti comparirà una schermata che darà avvio all’installazione. Accetta le condizioni d’uso e procedi. Togli le spunte dagli ulteriori programmi che ti vengono suggeriti e fai partire l’installazione solo del programma che qui ci interessa cioè Menu Uninstaller.

Una volta portata a termine l’installazione dovrai verificarne la corretta esecuzione. Per verificarla clicca con il tasto destro su una qualunque icona di programma presente sul tuo desktop o sul menù di avvio di Windows. Una della prime voci che noterai nel menù contestuale sarà la voce “Uninstall” propria di Menu Uninstaller. Cliccandola verrà automaticamente avviata la disinstallazione del programma selezionato.

A dir poco fondamentale all’interno di un sito è la profondità della visita da parte di un visitatore. Mettiamo il caso tu sia un piccolo gestore di un blog che vuole incrementare il suo traffico, e si rivolge ad aziende/privati che fanno questo lavoro. Sicuramente noterà un incremento delle visite ( anche col passare del tempo ), ma se il visitatore si sofferma sulla prima pagina del blog , allora il vostro contenuto è poco interessante, e le visite sono davvero inutili.

Come aumentare la profondità di una visita in un sito?

In effetti se scrivi buoni contenuti sei al 50% del tuo lavoro. Devi creare una mappa mentale di come strutturare il tuo sito, e dove piazzare gli articoli ( molto volte quelli più popolari, o dove si concentrano le discussioni, altre volte per non impolverare vecchi articoli mantenendoli freschi.) per renderli ben visibili al visitatore, in modo che esso venga attratto da altri articoli.

Come tengo docchio questa statistica?

In questo ci viene in aiuto il nostro caro amico Google Analytics. Per controllare la profondità di una visita, è sufficiente andare Visitatori – Fedeltà dei vistatori – Profondità della visita. Risulta essere normale che la maggioranza dei visitatori si concentri in home non ti preoccupare, ma col tempo e seguendo alcuni consigli riuscirai ad avere numerose soddisfazioni.

Come aumento la profondita di una visita?

Questo non sarà affatto semplice. Parti dal presupposto che non noterai rapidissimi cambiamenti nel giro di 4 giorni, ma ci vogliono settimane e se necessario anche mesi. Un articolo scritto tempo a dietro non avrà mai la stessa popolarità che ha un post appena scritto e con contenuto fresco. Per questo è opportuno tenere anche in risalto questi contenuti, per evitare di mandarli nel dimenticatoio.

Come aumentare la profondita di una visita in un sito?

Se utilizzi WordPress, posso consigliarti di inserire nella sidebar gli articoli più popolari. Invece per quanto riguarda la pagina di un articolo ( single.php ) è opportuno inserire gli articoli correlati ad esso tramite Categorie oppure dei Tag, in modo da permettere all’utente di ampliare le proprie conoscenze su un determinato argomento.

Su cosa influisce la profondità di una visita?

Senza dubbio la profondità di una visita ha effetti positivi anche sul tempo medio di un utente sul sito. Mettiamo il caso un utente trovi interessante un determinato argomento, e tramite dei post correlati trovi sempre di più riguardo ad esso, questo lo farà rimanere di più sul sito, facendo quindi aumentare il tempo medio.

Adesso avrai capito quanto sia importante creare una mappa all’interno di un sito, quindi non esitare a mettere in atto ciò di cui ho parlato all’interno di questa guida.

Come quasi tutti possiamo ben sapere, conoscere i css ( Cascading Style Sheets ) è fondamentale quando si crea un sito per aggiungerne un layout. Questo corso si dividerà in diverse lezioni circa 17 che alla fine raccoglierò in un unico PDF insieme a risorse, consigli e news dal mondo del css, sopratutto con il nuovo arrivo del css3. Prima di cominciare, è giusto che tu sappia che per seguire questa guida hai bisogno di un minimo di conoscenza dellHTML.

Quali software mi occorrono?

Niente di particolare, un semplice NotePad per chi usa Windows, Pico per chi utilizza Ubuntu e Simple Text per Macintosh. Inoltre ti posso consigliare di tenere sempre aggirnata la versione del tuo Browser! Fatto questo possiamo cominciare con la prima lezione: Iniziamo ad utilizzare i CSS

body {background-color: #FF0000;}
Cosa ho fatto così?

Ho assegnato allo sfondo il colore Rosso ( FFOOOO ). La regola fondamentale nei css è questa:

selettore { proprità: valore; }
Come applico i CSS a un documento?

Ci sono diversi modi per collegare i css con il documento utilizzando ad il tag

 

Questa è una pagina rossa

Resto comunque dellopinione che il miglior modo per collegare il sito con il file style.css è operando su un file esterno, per poi quindi digitare trae:
Il mio documento

Adesso puoi provare anche tu a costruire il tuo primo ( veramente semplice ! ) sito web utilzzando questi pochi passaggi che ti ho fornito:

Crea una cartella con allinterno due file: index.html e style.css;

Apri il bloc notes e digita il seguente codice nel file index.html ( Aprendolo con il Blocco Notes ) :
Il mio Primo sito Web

Il mio primo CSS

Successivamente, aprite il file style.css e copiatene allinterno questo codice:

body {
background-color: #000;
}
Salva tutto ed apri il file index.php, ti troverai davanti a una pagina completamente nera! Bene, hai realizzato il tuo primo figlio di stile