Molti computer vecchi sono molto rumorosi e talvolta danno fastidio o causano anche mal di testa. Forse non ci crederai, ma per silenziare un computer non serve un granché e neanche grandi conoscenze tecniche, ma come vedrai nei prossimi passi serve solo scollegare qualche filo non importante, e rivestire il computer con delle scatole di uova.

Togliere i componenti elettronici che non servono. Forse prima quando ti ho parlato delle scatole di uova ti sarai messo a ridere, ma ti posso dire e confermare che funzionano veramente. Quindi ora spegni il computer, munisciti di cacciavite e preparati a svitare tutte le viti presenti dietro al computer (non svitare le viti delle ventole, mi raccomando!). Togli le portelle ai lati. Se il tuo computer dispone ancora di un lettore floppy, ti consiglio di toglierlo, poiché rallenta il computer e causa molto rumore superfluo, quello che devi fare è solamente staccare il filo che collega il lettore floppy al disco fisso e alla scheda madre, il lettore lo puoi anche lasciare attaccato alle sbarre di ferro, ma è importantissimo che tu distacca i fili che lo collegano.

Pulire il computer dalla polvere. Sicuramente il tuo computer sarà sporco di polvere dentro, quindi comprati una bomboletta spray ad aria compressa, acquistabili in ferramenta oppure prenditi un compressore se già ce l’hai e soffia soprattutto sulle schede per eliminare la polvere. Ti consiglio di usare l’aria compressa anche in quella specie di piccole sbarre di ferro, i dissipatori, disposte sotto o vicina alla scheda video e i processori, molte volte difatti contengono moltissima polvere al loro interno. In alternativa è possibile provare con un aspirabriciole, meno potente del normale aspirapolvere. Per dettagli è possibile vedere questo sito. L’ultima cosa da fare è pulire per bene le ventole, anche quelle dei processori e della scheda video.

Rendere silenzioso il computer con le scatole delle uova. Prima di fare questa operazione ti consiglio di testare se il tuo computer è diventato più silenzioso, se lo è non serve che attacchi le scatole delle uova.Ora prendi le venti scatole, e un po’ di colla a caldo, acquistabile in ferramenta, e disponi le scatole una attaccata all’altra nelle portelle ai lati, raccomando di non attaccarle nelle fessure per il cambio d’aria e vicino ai componenti elettronici, sennò il computer si surriscalda e si brucia. Ora ti rimane solamente che chiudere le portelle ai lati e avvitare nuovamente le viti, quindi ora puoi usare il tuo computer in totale silenzio.

Per le persone che amano la musica, ascoltarla, ma soprattutto suonarla e comporla ecco a voi un programmino che vi permetterà di farlo.

Il software è open source, e trasformerà il vostro computer in un vero e proprio emulatore di strumenti musicali, come la fisarmonica o la batteria.

Il programma si chiama Accordion. Risulta essere disponibile sia per sistemi operativi Mac che Windows.

Ogni pulsante della tastiera corrisponde ad una nota. Con la barra spaziatrice è possibile ottenere il tipico suono dato dal “soffio”. Se vi risulta difficile utilizzare la barra, potete utilizzare come mantice anche il tasto Ctrl o Alt.

Giocare, e quindi suonare, risulterà molto semplice ed intuitivo. Basta tenere la tastiera rivolta verso voi scegliere la chiave che più vi si addice ed iniziare a comporre!

Risulta essere possibile scegliere tantissimi strumenti musicali.

Un programmino da provare, utile non solo per gli esperti di musica, ma anche per coloro che vogliono semplicemente sbizzarrirsi in una pausa da studio o lavoro, e dare libero sfogo alla propria fantasia musicale.

Non vi resta che scaricare Accordion e iniziare a suonare, ricordatevi di tenere il volume delle casse non troppo alto se non volete che i vicini di casa si lamentino l’acustica troppo forte!

In Windows, per potere accedere al cestino (Recycle Bin) è necessario posizionarsi prima sul Desktop, qindi operare col tasto destro o fare doppio click per potervi accedere o svuotarlo, etc.

MiniBin, una semplice e gratuita applicazione, permette di gestire le basilari funzionalità del cestino direttamente dalla barra di sistema (tray icon).

Questa leggera applicazione offre un servizio di grande utilità, infatti non sarà più necessario dover minimizzare tutte le finestre per poter arrivare al cestino (in ogni caso consigliamo l’utilizzo dello shortcut (Tasto Windows + D, che sta per Desktop), bensì lo si può fare in maniera più che rapida dalla barra di sistema.

Questo programma, offre una serie di differenti opzioni

Al passaggio del puntatore del mouse sull’icona dell’applicazione mostra una finestra contenente tutte le dimensioni dei file residenti all’interno.

Consente di accedere o di svuotare il cestino in maniera immediata utilizzando il tasto destro sull’icona nella barra.

Risulta essere possibile configurare lo svuotamento del cestino mediante il doppio click del mouse sempre sull’icona dell’applicazione.

Accesso Rapido al Cestino con MiniBin

Risulta essere molto leggera e non ruba risorse inutilmente al sistema operativo. Occupa circa 10MB di memoria.

Consente anche di cambiare le skin per un look accattivante.

Non tutti hanno un monitor dalle dimensioni considerevoli, specie con la diffusione di netbook e portatili dalle dimensioni ridotte, nonché con la diffusione di applicazioni che girano indipendenti le une dalle altre, utilizzabili contemporaneamente su finestre diverse.

Il problema è stato, in parte, affrontato e risolto su Windows con l’introduzione della nuova taskbar; tuttavia, per le altre versioni di Windows, è il caso di proporre alcuni ottimi software per nascondere, rimpicciolire e gestire appieno le finestre, che posso essere di grade utilità.

desktop

KDE Window Resizer

rimpicciolisci e muovi le finestre. Il tutto con la pressione del tasto ALT in combinazione con altri.

Window Hider

Nascondi o trasporta all’angolo una finestra attiva con una semplice combinazione di tstai;

Desk TopMost

CTRL+Alt+D per un effetto traslucenza in ogni versione di Windows. E le icone sul desktop, come per incanto, saranno prontamente utilizzabili.

Power Resizer

Riduce le finestre a metà schermo, o le “massimizza” esattamente come in Windows 7.

WindowTabs

Utilizza le schede nell’organizzazione delle finestre. Risulta essere un software a pagamento, in versione trial consente solo tre tags per gruppo.

Tutti coloro che operano nel campo dello sviluppo web di certo ben sapranno quanto, in determinate situazioni così come nella vita di tutti i giorni, possa divenire difficoltoso ed arduo quello che è il lavoro svolto, necessitando dunque di appositi strumenti mediante cui facilitare, seppur minimamente, le diverse operazioni da compiere.

Essere sempre aggiornati ed al passo con tutte le ultime news aiuta, senza ombra di dubbio, a svolgere ancor più facilmente il cospicuo gruppo d’azioni svolte, di volta in volta, dal web developer, tuttavia, poter contare su appositi tool facilmente accessibili direttamente dal proprio browser è unaltra cosa.

source

Considerando dunque che, proprio per le sue molteplici funzioni aggiuntive offerte, Firefox costituisce uno dei browser web, oltre che maggiormente utilizzati, anche particolarmente adatti nel semplificare il compito dello sviluppatore, vediamo dunque 5 utili estensioni per il web developer, poco chiacchierate ma piuttosto utili e funzionali.

View Source Chart Si tratta di un pratico strumento che, una volta annesso al browser web, consente di visualizzare, in modo semplice e diretto, il codice html di una data pagina web, permettendo di associare a ciascun markup un dato colore al fine di facilitarne l’individuazione di strutture e gerarchie.

JSONView
Di consueto, quando si va incontro ad un documento json Firefox richiede di effettuare il download del file in questione rallentando di gran lunga un operazione di visualizzazione che se eseguita direttamente dal proprio browser web potrebbe permettere di velocizzare enormemente il lavoro svolto online.

Utilizzando invece l’estensione in questione, i documenti jsons vengono mostrati direttamente nel browser analogamente a quanto avviene per i file XML, mostrando il documento formattato o, qualora vi fossero degli errori, permettendo di visualizzare il tutto in maniera grezza.

Link Checker
Detta in poche semplici parole, si tratta di un utilissima estensione realizzata al fine di poter verificare agevolmente la validità dei link a qualsiasi pagina web, nulla di più, nulla di meno.

Poster
Ottimo per risparmiare un enorme quantità di tempo quando si tratta di sperimentare servizi web grazie alla possibilità di effettuare, in modo estremamente agevole e senza troppi problemi, richieste http, impostare il corpo di entità ed il tipo di contenuto.

Font Finder
Non vi sono parole migliori per descrivere quest’addon se non dicendo che, grazie al suo impiego, sarà possibile scoprire in modo tanto semplice quanto veloce qual è il CSS applicato alla porzione di codice selezionata con il mouse, il tutto semplicemente cliccando con il tasto destro sulla voce interessata.