Linksys commercializza un ripetitore di segnale 802.11g. Facendo delle prove ho scoperto che l’apparato WRE54G – sulla cui scatola sono scritti i modelli di apparati Linksys con i quali deve funzionare,  è anche compatibile con altre marche, tra cui l’apparato wireless Pirelli marcato Alice che in questi giorni è stato installato proprio a casa di amici.

Per dettagli sul funzionamento di questi dispositivi è possibile fare riferimento a questo sito sui ripetitori WiFi, in questa guida vediamo invece la configurazione specifica del dispositivo con un router Alice.

L’installazione fatta da Telecom imposta la rete wireless con un nome del tipo: Alice-1234567, con sicurezza WPA-PSK (TKIP) abbinata a una passphrase di ben 25 caratteri, e un particolare canale.
Nella scatola del Range Expander WRE54g c’è un cd con una procedura guidata e sull’apparato c’è un pulsante di auto-configurazione. Tuttavia, per impostare la configurazione, personalmente preferisco utilizzare il metodo tradizionale, ovvero l’accesso all’interfaccia web dell’apparato.

L’apparato ha un indirizzo di default che è 192.168.1.240, userid: (vuota) e password: admin. Per poter accedere, è sufficiente collegare il portatile al ripetitore tramite un cavo ethernet, impostando la scheda ethernet del pc su un indirizzo fisso nella stessa sottorete del ripetitore, tipo 192.168.1.10 con la solita subnet mask 255.255.255.0 .
Adesso il pc può comunicare col ripetitore. Digitare 192.168.1.240 nel browser e inserire la password.

La schermata di configurazione è semplice e basta inserire i dettagli che sono stampati sul fondo dell’apparato Alice Gate: SSID=Alice-xxxxxxx , lo stesso canale che ha impostato Telecom su Alice Gate (nel mio caso è 1), e abilitare la sicurezza WPA-PSK, inserendo su una finestra pop-up (attivata premendo Edit Security Settings)  la lunga passphrase di 25 caratteri. Ho lasciato l’indirizzo del Range Expander su 192.168.1.240 visto che va bene per la sottorete del router Alice Gate e non ho altri apparati con questo indirizzo. Come gateway si inserisce l’indirizzo del router Alice, ovvero 192.168.1.1 e la solita subnet mask. Dopo aver salvato sia le impostazioni di sicurezza che quelle dell’apparato, con due ripartenze automatiche, tutto è pronto per il distacco.

Staccate il ripetitore dal pc e mettetelo in una zona dove il segnale di Alice Gate è ancora buono, ma non ottimo. Per esempio, se Alice Gate è a piano terra, il ripetitore può essere collocato al primo piano, possibilmente sulla verticale, e i pc wireless dovrebbero poter accedere alla rete wireless anche dal secondo piano. L’accensione di entrambe le luci blu sul ripetitore è un buon segno e significa che è pronto. Il ripetitore ha due metodi di collegamento alla presa elettrica: uno tramite cavo (come nella foto) e un secondo tramite attacco diretto sulla presa elettrica a muro, molto utile per non avere cavi volanti in giro.

Su un pc wireless con Windows Vista si vedrà una sola rete wireless, Alice-xxxxxxx, e la scelta tra Alice Gate e il ripetitore Linksys avverrà in modo automatico a seconda dell’intensità del segnale.

Post Navigation