Si tratta di uno dei tanti programmi creati allo scopo di scambiare e condividere files attraverso la rete internet:ma non si tratta del solito protocollo a cui ci ha abituati eMule. Il file non è più prelevato da un server che funziona come magazzino virtuale, ma viene preso da altri utenti che in quel preciso momento stanno scaricando lo stesso file.

Risulta essere presto detto, BitTorrent, questo il nostro protocollo, tradizionalmente divide il file originario in più parti, e l’utente che ha finito di scaricare quella parte, inizia subito a condividerla. La condivide con altri utenti nello stesso momento in cui continua a scaricare le parti mancanti.

Si inizia scaricando un file formato .torrent; questo contiene le informazioni codificate che ci servono, riguardo a ciò che vogliamo prelevare ed il link, detto Tracker, che indirizza in modo automatico i vari utenti verso altri utenti che in quel momento stanno già scaricando il file richiesto.

Chi possiede il file completo si dice Seed, mentre chi scarica è detto Peer;

Scarichiamo innanzitutto il file per l’installazione dal sito ufficiale; ora dobbiamo scegliere fra l’installazione stand alone, o il classico formato di file di set up zippato. Vi consiglio questo, più comodo e di dimensioni contenute; inoltre è facile da installare.

Post Navigation