La raccolta delle applicazioni Microsoft dedicate all’ufficio, sono presentate in versione cloud, tale servizio, dedicato alle piccole e grandi aziende, permette loro di accedere virtualmente alle risorse distribuite su internet e di utilizzarle da diverse piattaforme mobili.

Uno dei punti di maggior forza di Office 365 è proprio il fatto di offrire un servizio completo anche per le piccole aziende, che con un contributo minimo mensile possono usufruire di tutti i servizi inclusi nell’offerta. Dall’anno prossimo, Office 365 sarà disponibile in 40 paesi, accessibile da qualsiasi device o browser, pagando un contributo mensile.

Si ha la possibilità infatti, attraverso un menu di controllo, di selezionare e personalizzare a seconda delle proprie necessità l’abbonamento mensile, aggiungendo o togliendo servizi a proprio piacimento. I costi varieranno da un minimo di 2 euro per le grandi aziende, ad un massimo di 19.50 euro ad utente. Per le aziende medio-piccole invece, si partirà da un tetto minimo di 5 euro per utente.

I servizi a disposizione comprendono Office Web Apps, Exchange Online (fino a 25 GB virtuali), SharePoint Online e Lync Online, utilizzabili in qualsiasi luogo. Inizia così la sfida tra Microsoft e Google App, servizio già adottato da moltissime aziende, con prezzi e costi però sicuramente più elevati.

Microsfot infatti, pur non potendo contare più sull’architetto del cloud Ray Ozzie che ha lasciato l’azienda proprio pochi giorni fà, investe tutte le sperenze sul nuovo servizio Office 365 e sopratutto su dei prezzi più accessibili alle aziende di fasce minori rispetto a Google App.

Per ulteriori informazioni e dettagli potete consultare il sito ufficiale di Office 365.

Post Navigation