Molto spesso capita di voler trafugare informazioni relative a ciò che combina un particolare utente che utilizza il nostro computer.

Quando lasciamo il nostro pc nelle mani della sorella o fratello di turno, ci chiediamo sempre che tipo di siti vanno a seguire.

Quando ritorniamo al pc ovviamente non troveremo nessuna traccia, se non quella lasciata dalla cronologia del browser, che tuttavia può essere tranquillamente eliminata senza troppi problemi.

A questo punto, se proprio vogliamo capire quali siano i movimenti effettuati dalla nostra “vittima” dovremo utilizzare particolari programmi che tracciano ogni movimento, dal mouse a tutti i tasti cliccati sulla tastiera.

Ovviamente tutto questo è contro ogni legge sulla privacy, tuttavia se ne abbiamo proprio la necessità tutto è lecito.

Per evitare di sbattere la testa verso programmi ed utility esterne, possiamo semplicemente utilizzare un servizio online, tale servizio è la prova di quanto la nostra privacy possa essere facilmente essere messa a rischio durante le navigazioni in rete, infatti, collegandoci a tale servizio, verremo a conoscenza di tutti i siti visitati, o quantomeno quelli più frequentemente.

Il servizio di cui parliamo è What The Internet Knows About You.

Il servizio funziona in maniera automatica, una volta entrati non dobbiamo fare altro che attendere, il servizio infatti effettuerà una scansione sui cookie, e dunque mostrerà a video tutti i siti internet più visitati, ognuno sottoforma di miniatura.

Basandosi solo sui cookie, basterà cancellare questi per rendere inutilizzabile il servizio.

Post Navigation