Creare delle slideshow delle proprie foto da poter mostrare ad amici e parenti è un’attività che spesso richiede molto tempo e molta pazienza. Per ottenere un buon risultato poi bisogna avere già una certa dimestichezza con programmi che consentano di creare queste presentazioni.

PhotoStage è uno dei tanti programmi gratuiti reperibili in rete che ci consente di lavorare sulle nostre foto ed i nostri video per realizzare uno slideshow. Il programma è molto leggero e semplice da utilizzare e , nonostante presenti tutte le caratteristiche necessarie, lo sconsiglierei comunque a chi cerca un prodotto professionale.

Il funzionamento del programma è molto semplice. Possiamo inserire nell’ordine desiderato le nostre foto o video, aggiungere una base musicale (o direttamente la nostra voce registrandola con il microfono), adattare la durata di ogni singola slide alla musica, ma anche modificare le foto stesse per esempio ritagliandole.

Potremmo scegliere quale effetto di transizione applicare tra una foto e l’altra e, una volta concluso il nostro lavoro, salvare il tutto con un formato adatto ad Ipod, Psp, cellulare o Mac o di salvare direttamente il video su un DVD.

Come programma in definitiva è molto simile a Windows Movie Maker anche se supporta un maggior numero di formati audio e video.

Risulta essere finito il tempo degli schemini e delle mappe mentali rappresentati in modo lento e disordinato su decine di fogli volanti.
Più o meno a tutti sarà già capitato di dover rappresentare uno schemino di una lezione di Storia, una mappa concettuale per ricordarci meglio determinate cose, una semplice lista od uno schema per il brainstorming; quasi sempre i risultati sono foglietti disordinati che si perdono dopo pochi giorni o che diventano difficili da comprendere pure per noi stessi.

Grazie ad Xmind ora tutto questo lo puoi fare direttamente dal tuo Computer in modo rapido ed ordinato.

Xmind è un programma gratuito che ti consente di realizzare mappe diverse per ogni tipo di esigenza. Si possono rappresentare diagrammi a lisca di pesce, tabelle, calendari, organigrammi, diagrammi ad albero e mappe concettuali.

Potrai creare rami, sottorami, categorie, sottocategorie, frecce relazionali, note, etichette e molto altro.

Xmind inoltre ci consente di condividere con altre persone, nel caso in cui ne avessimo la necessità, le mappe appena create; allo stesso modo potremmo scaricare mappe già create e condivise pubblicamente da altri utenti, esattamente come per altri siti di condivisione come Youtube o flickr.

Sicuramente una valida alternativa a Freemind.

Nel vostro salotto manca un potente impianto dolby home theatre? Oppure lo possedete ma non vi soddisfa? Forse non lo avete installato in modo corretto! Se avete intenzione di acquistare un impianto o volete cambiare la propria impostazione, questa è la guida che fa per voi!

Come prima cosa, se ancora non avete acquistato un impianto, vi consiglio di sceglierlo 5.1 perché è l’ideale poiché gli angoli di una stanza sono 4 e quindi viene distribuito meglio il suono. Per dettagli è possibile vedere questa guida sui diffusori acustici su Tuttohifi.net. Poi possiamo procedere all’istallazione dell’impostazione dell’impianto!, Come prima cosa posizioniamo il TV Color

Vi consiglio di mettere il TV Color nella parte centrale della vostra stanza, dopo di che avremo 5 casse piccole e un sub che andremo a posizionare al fianco del televisore, mentre ogni cassa andrà in un angolo specifico della stanza per far si che il suono sia perfetto, quindi colleghiamo le casse!

Mettiamo quella centrale sul TV Color, le casse sono tutte uguali ma se leggiamo sul retro troviamo la loro posizione, Dietro Destra che andremo a metterla dietro al TV nella parte destra, Dietro Sinistra, Avanti Destra e Avanti Sinistra, le posizioniamo in base agli angoli della stanza, niente di più facile, aiutatevi con dei chiodini per i fili!

Da quando esistono le reti wireless, cioè le connessioni senza fili, ci sono sempre delle persone che, fingendosi hacker per qualche ora, tentano di entrare nelle connessioni altrui per sfruttare il tutto a proprio piacere, collegandosi su siti internet senza pagare nemmeno un euro.

Se ti senti in pericolo per questo motivo e desideri scoprire come trovare una rete Wireless, oggi ti faccio notare che esiste un programma chiamato Wireshark che serve proprio a questo. Esso è un po’ complicato da usare per chi non mastica al meglio questo settore, ma la sua interfaccia e le opzioni che ti offre sono davvero semplici. Che aspetti a provare?

Prima di installare Wireshark e trovare una rete Wireless, ti avviso che hai anche bisogno di scaricare un altro componente aggiuntivo, chiamato WinPcap, senza il quale il programma in questione non potrebbe funzionare nel modo corretto. Quindi, prenditi qualche minuto di tempo per realizzare le operazioni.

Quando hai installato entrambi i software apri il software tramite Start – Tutti i programmi – Wireshark (oppure facendo clic sull’icona che hai inserito come collegamento sul desktop) ed apri la sezione Capture options. Da lì, seleziona la scheda della rete del tuo PC tramite il menù con il nome Interface.

Accertati che la scheda sia quella corretta, altrimenti non riuscirai a trovare i dati che ti interessano. Inserisci il segno di spunta vicino alla frase Capture packets in promiscuous mode così da riuscire a scovare ogni interessante dettaglio di chi è collegato tramite la tua rete.

Adesso devi solamente far clic su Start per iniziare il processo (è l’icona che puoi vedere in basso a destra). Ora vedrai una finestra in cui sono elencati i dettagli con i relativi eventi, le date, le ore e così via; per vedere ciò che ti interessa devi solo cliccare su una riga, anche se i dati che vedrai sono difficilmente comprensibili per un normale utente.

Un tuo amico ti ha chiesto di dargli la password del tuo WiFi per potersi connettere ad internet tramite il suo smartphone, ma tu non hai la più pallida idea di quale sia la password dato che nel tuo cellulare la connessione avviene in automatico. Non temere, esiste una soluzione abbastanza semplice per scoprire come trovare la propria password WiFi. Il programma che fa al caso tuo prende il nome di WirelessKeyView.

WirelessKeyView è un programma utile proprio per memorizzare le password che vengono inserite nel computer. Hai scritto una password per la tua connessione ed ora non la ricordi più? Ci pensa WirelessKeyView a ricordartela usando un registro che memorizza tutte le password digitate sul PC. Per poter utilizzare questo servizio bisogna disporre dell’account da amministratore.

WirelessKeyView è un servizio che non richiede neppure l’installazione, pertanto lo potrai portare sempre con te usando una chiavetta USB. Una volta che avvi il programma dovrai prendere nota dei numeri espressi in codice esadecimale o in codice ASCII, a seconda della cifratura della tua rete WiFi che hai impostato in precedenza. I codici sono formati sia da lettere sia da numeri nella maggior parte dei casi.

Puoi scaricarlo in maniera del tutto gratuita dal sito web ufficiale Nirsoft.net. Scorri la pagina e fai clic sul link Download WirelessKeyView 32-bit che trovi situato in basso. In alternativa puoi cliccare anche su Download WirelessKeyView 32-bit without command-line support se il tuo sistema è a 32 bit oppure su Download WirelessKeyView for x64 se il tuo sistema è a 64 bit. Tutte le versioni di WirelessKeyView sono completamente gratuite e facili da usare.

Esiste pure un altro metodo per trovare la propria password WiFi che non richiede alcun download di programmi esterni. Non devi far altro che cliccare sull’icona di rete che trovi in basso a destra (vicino a dove è scritto l’orario su Windows), premi con il tasto destro del mouse su di essa e scegli la voce Proprietà. Dal menù che compare, seleziona la voce Mostra Password e vedrai l’intera password della tua connessione.