Non tutti hanno un monitor dalle dimensioni considerevoli, specie con la diffusione di netbook e portatili dalle dimensioni ridotte, nonché con la diffusione di applicazioni che girano indipendenti le une dalle altre, utilizzabili contemporaneamente su finestre diverse.

Il problema è stato, in parte, affrontato e risolto su Windows con l’introduzione della nuova taskbar; tuttavia, per le altre versioni di Windows, è il caso di proporre alcuni ottimi software per nascondere, rimpicciolire e gestire appieno le finestre, che posso essere di grade utilità.

desktop

KDE Window Resizer

rimpicciolisci e muovi le finestre. Il tutto con la pressione del tasto ALT in combinazione con altri.

Window Hider

Nascondi o trasporta all’angolo una finestra attiva con una semplice combinazione di tstai;

Desk TopMost

CTRL+Alt+D per un effetto traslucenza in ogni versione di Windows. E le icone sul desktop, come per incanto, saranno prontamente utilizzabili.

Power Resizer

Riduce le finestre a metà schermo, o le “massimizza” esattamente come in Windows 7.

WindowTabs

Utilizza le schede nell’organizzazione delle finestre. Risulta essere un software a pagamento, in versione trial consente solo tre tags per gruppo.

Tutti coloro che operano nel campo dello sviluppo web di certo ben sapranno quanto, in determinate situazioni così come nella vita di tutti i giorni, possa divenire difficoltoso ed arduo quello che è il lavoro svolto, necessitando dunque di appositi strumenti mediante cui facilitare, seppur minimamente, le diverse operazioni da compiere.

Essere sempre aggiornati ed al passo con tutte le ultime news aiuta, senza ombra di dubbio, a svolgere ancor più facilmente il cospicuo gruppo d’azioni svolte, di volta in volta, dal web developer, tuttavia, poter contare su appositi tool facilmente accessibili direttamente dal proprio browser è unaltra cosa.

source

Considerando dunque che, proprio per le sue molteplici funzioni aggiuntive offerte, Firefox costituisce uno dei browser web, oltre che maggiormente utilizzati, anche particolarmente adatti nel semplificare il compito dello sviluppatore, vediamo dunque 5 utili estensioni per il web developer, poco chiacchierate ma piuttosto utili e funzionali.

View Source Chart Si tratta di un pratico strumento che, una volta annesso al browser web, consente di visualizzare, in modo semplice e diretto, il codice html di una data pagina web, permettendo di associare a ciascun markup un dato colore al fine di facilitarne l’individuazione di strutture e gerarchie.

JSONView
Di consueto, quando si va incontro ad un documento json Firefox richiede di effettuare il download del file in questione rallentando di gran lunga un operazione di visualizzazione che se eseguita direttamente dal proprio browser web potrebbe permettere di velocizzare enormemente il lavoro svolto online.

Utilizzando invece l’estensione in questione, i documenti jsons vengono mostrati direttamente nel browser analogamente a quanto avviene per i file XML, mostrando il documento formattato o, qualora vi fossero degli errori, permettendo di visualizzare il tutto in maniera grezza.

Link Checker
Detta in poche semplici parole, si tratta di un utilissima estensione realizzata al fine di poter verificare agevolmente la validità dei link a qualsiasi pagina web, nulla di più, nulla di meno.

Poster
Ottimo per risparmiare un enorme quantità di tempo quando si tratta di sperimentare servizi web grazie alla possibilità di effettuare, in modo estremamente agevole e senza troppi problemi, richieste http, impostare il corpo di entità ed il tipo di contenuto.

Font Finder
Non vi sono parole migliori per descrivere quest’addon se non dicendo che, grazie al suo impiego, sarà possibile scoprire in modo tanto semplice quanto veloce qual è il CSS applicato alla porzione di codice selezionata con il mouse, il tutto semplicemente cliccando con il tasto destro sulla voce interessata.

Le cuffie da gaming rappresentano uno strumento importante per gli appassionati di giochi, permettono infatti avere un’esperienza di gioco decisamente migliore.

Sul mercato sono disponibili diversi tipi di cuffie da gaming e quindi la scelta non è sempre semplice.
In questa guida cerchiamo di spiegare quali sono gli elementi più importanti da valutare.

cuffie-gaming

Il primo elemento da valutare è la comodità delle cuffie, bisogna considerare che queste devono essere indossata per diverso tempo e quindi è importante che non diano fastidio.
I padiglioni auricolari devono essere morbidi e traspriranti e il filo deve essere abbastanza lungo.
In questo mmodo è possibile muoversi senza troppo difficoltà.

Un altro componenti da considerare è il microfono, se si vuole comunicare con gli altri giocatori.
Questo elemento deve quindi permettere di trasmettere l’audio con una buona qualità, senza interferenze dall’esterno.

Da considerare è poi la connettività, bisogna verificare a quali dispositivi possono essere collegate le cuffie.
Le cuffie possono infatti non supportare tutti i dispositivi presenti.
Prima abbiamo parlato della lunghezza del filo, ma sul mercato sono presenti anche cuffie wireless che possono avere limiti di compatibilità.

Per quanto riguarda le prestazioni, bisogna verificare la qualità della scheda audio integrata.
Questa infatti determina in che modo vengono riprodotti i suoni.
Anche il Dolby Surround ha un’influenza importante sulla qualità audio, bisogna quindi verificare la versione supportato.

Altre funzionalità da valutare sono la cancellazione del rumore e la risposta in frequenza.

Per quanto riguarda i modelli, è possibile vedere questa guida sulle cuffie gaming su questo sito, tra i marchi migliori troviamo sicuramente Logitech, azienda specializzata in questo tipo di prodotti.

Attualmente, Firefox è uno dei migliori browser in circolazione grazie, soprattutto, all’ampia possibilità di personalizzazione che viene offerta a ciascun utente, libero di scegliere e installare l’add on più adatto alle singole esigenze.

Tra i tanti applicativi aggiuntivi che è possibile inglobare nel proprio browser, vi è uno strumento particolarmente interessante che, sicuramente, gli appassionati di screencast apprezzeranno.

capture

Si tratta di CaptureFox, ossia un estensione mediante la quale è possibile registrare sia audio che video di tutto ciò che passa sul nostro schermo.

Tale strumento è completamente gratuito e dall’utilizzo estremamente semplice. Infatti, una volta installato sarà sufficiente cliccare direttamente sull’icona che apparirà nella sezione in basso a destra di Firefox, al fine di poter iniziare subito a configurare CaptureFox ed avviare dunque laregistrazione dei nostri video.

A scelta dell’utente vi è la possibilità di selezionare una data area da registrare, avendo la possibilità di scegliere se limitare il tutto alla finestre del browser o, in alternativa, l’intera schermata del nostro bel PC.

A discrezione dell’utilizzatore vi è poi l’opportunità di escludere l’audio dalla registrazione in corso, consentendo dunque, successivamente, l’inserimento di un file musicale a nostra scelta, apportando la modifica mediante uno strumento per il video editing (come ad esempio Windows Movie Maker per gli OS di casa Microsoft).

Una vera e propria risorsa per tutti coloro che da veri esperti si destreggiano nella creazione di video tutorial, guide e similari.

Quante volte, prima dell’installazione di un nuovo software, avete letto da qualche parte “necessita di .net Framework “, seguita dal numero della versione? Moltissime applicazioni web utilizzano oggi il .Net Framework, modello Microsoft di programmazione per lo sviluppo e l’esecuzione di programmi, e, a volte, necessita di essere periodicamente aggiornato da una nuova versione. La nostra preoccupazione fondamentale deve essere, al momento, quella di verificare quale versione del .Net Framework sia attualmente in uso sul nostro pc ed eventualmente installare nuovi aggiornamenti.

.Net Framework Version Detector è un software che consente di verificare le versioni istallate sul pc sul quale si sta operando. Si tratta di un piccolissimo file eseguibile, che non necessita di alcuna installazione, che comunica i risultati istantaneamente. Per il corretto funzionamento del .Net Framework non è necessario che siano installate tutte le versioni precedenti.

Microsoft .Net Framework è il portale ufficiale Microsoft, ove poter scaricare la versione del .net Framework di nostro interesse, reperire informazioni utili e reperire ulteriori consigli e curiosità; è importante ribadire che, a volte, l’istallazione sul pc avviene, previo consenso dell’utente, durante l’installazione di programmi ed utility.

.Net Cleanup utility è invece, da utilizzare nel caso in cui l’istallazione del Framework non sia stata possibile, ovvero sia risultata incompleta o danneggiata. In questo caso, il tool indicato provvede rapidamente alla disinstallazione della versione interessata.

Per concludere, è di questi giorni la notizia che Microsoft ha deciso di rendere Open Source, con licenza Apache, una delle versioni sopra citate. L’ennesima riprova dell’importanza che .Net Framework ha assunto nel settore di specifica competenza.